The Digital Piranesi

100. Portico built by Augustus in honor of his sister Octavia

Avanzo del Portico fabbricato da Augusto in onore di Ottavia sua sorella, e ristorato poscia da Settimio Severo, e da Caracalla dagl'incendj sofferti. Questo avanzo abbraccia l'odierna Chiesa di Sant' Angiolo in Pescheria. I moderni scrittori pretendono, che un tal portico fosse a San Niccolò in Carcere nel luogo indicato col numero 97, ove ho detto esser l'avanzo del Tempio della Pietà, e suppongono, che l'avanzo presente appartenesse al Tempio o di Bellona, o di Giunone Regina, ma parimente senza veruna ragione fondamentale, e smentendo la loro supposizione, mentre confessano, secondo gli antichi scrittori, che il detto portico si protraeva vicino al Circo Flaminio. E che ciò sia vero, basta osservare l'incompatibilità di una tal protrazione; imperocchè incominciando il portico, com' essi vogliono, dal predetto numero 97 sino al Circo Flaminio, il qual' era senza controversia situato fra i numeri 94, 95, 101 e 102, bisognerebbe figurarsi che non vi fosse stato il Teatro di Marcello notato col numero 99, nè la rupe Tarpea, nè il Tevere, i quali non lasciavano alcun luogo a sì fatta protrazione, la quale oltre a ciò sarebbe stata piucchè portentosa e sproporzionata. Che poi questo avanzo appartenga al portico, controverso apparisce alla di lui pianta in uno de' frammenti dell'antica Icnografia di Roma, da me segnato all'intorno della presente Topografia col numero 18; colla qual pianta avendo io confrontato l’avanzo in questione, e l’altro consistente nelle tre colonne indicate col numero 101 susseguente di quest'Indice, ne ho riconosciuta la puntuale correspettiva disposizione nella forma e distanza, la quale mi ha somministrata una soda ragione per credere che l’avanzo presente appartenesse al medesimo portico, come dimostro nel Tomo IV dalla Tavola XXXIX alla XLIV.
IV, p. 194, 200, 206, 212, 217, 221

Contents of this annotation: